Targato CN – 07/04/2020

Articolo originale: https://www.targatocn.it/2020/04/07/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/continuano-le-attivita-del-pomlab-di-fossano-e-di-make-in-granda-di-cuneo.html


Continuano le attività del POMLab di Fossano e di Make in Granda di Cuneo

Si stanno stampando e assemblando visor facciali per operatori della Croce Rossa e medici di base

Continua l’impegno del POMLab, il FabLab nato in seno al Vallauri di Fossano e di Make in Granda, FabLab cuneese per tendere la mano a chi in queste settimane è in prima linea nella lotta al Covid-19.

Dopo la stampa dei prototipi di valvole per adattare le maschere di Decathlon rendendoli utili nell’aiuto alla respirazione, sono ora diversi i progetti sui quali in tanti si sono attivati.

“Sempre da personale ospedaliero ci è stata palesata la necessità di valutare la realizzazione di venturimetri e di strutture cubiche in plexiglass utili a proteggere il personale mentre sta intubando il paziente” ci spiega uno dei soci del FABLab. Non si tratta di forniture in questa fase, ma di offrire un piano B qualora le scorte dovessero terminare. Sale, infatti, l’ansia legata ai flussi di approvvigionamento negli ospedali e la ricerca di soluzioni alternative si fa spasmodica.

“Abbiamo al momento realizzato 4 kit di questi venturimetri in modo che ci sia un piccolo magazzino a cui attingere qualora terminassero le scorte, si spera non ce ne sia bisogno. Per realizzarli avevamo tra l’altro bisogno di pezzi metallici realizzati ad hoc che non riuscivamo a trovare. Ci è venuto incontro il titolare della ditta LARA di Saluzzo che li ha realizzati personalmente e ce li ha consegnati in 12 ore” continuano a spiegarci.

In queste due settimane si è attivata una rete di “makers” che copre tutta la provincia: “Abbiamo attivato un canale Telegram al quale si sono iscritte molte persone con un grande passa parola. All’inizio l’idea era quella di creare un canale di contatto non potendo accedere al FabLab per continuare a lavorare a distanza su diversi progetti, trasferendoci competenze e idee come è proprio dei FabLab. Poi la notizia dei raccordi realizzati da Isinova e la richiesta da parte di alcuni medici ci ha spinti a cercare di capire come potessimo renderci utili”.

La richiesta più concreta che in queste ore viene soddisfatta con una produzione ormai a sistema è quella dei visor facciali: dei cerchietti stampati con stampante 3D che sostengono dei fogli di acetato completati poi da elastici per fisarli al capo.

“Tutto è partito da una richiesta della Croce Rossa di Moretta – continuano a spiegare -, ora si è allargato ad altre sedi della Croce Rossa, all’Adas di Cuneo, alla Protezione Civile e ai medici di base di MedicInsieme”. A sostenere le spese sono i due POMLab, Make in Granda, istituto Vallauri e i makers stessi.

Chi volesse unirsi alla squadra di makers, mettendo in attività una stampante 3D o disponesse di materiale utile può contattare la pagina Facebook del POMLab all’indirizzo https://www.facebook.com/vallabbb/

“La nostra scuola è disponibile a qualsiasi tipo di collaborazione nell’interesse del territorio, in particolare per aiutare i sanitari in prima linea – ha dichiarato il dirigente dell’Istituto Vallauri Paolo Cortese – Constato ogni giorno la straordinaria abnegazione di studenti e docenti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: